Open the umbrellas!

Original Italian text It rains on the Arctic ice sheet of Greenland Rivers and lakes form on the Antarctic crust in Greenland. Not even a few weeks have passed when Northern Europe suffered the latest in a growing series of catastrophic storms and floods of cities and villages due to the flooding of rivers. ThousandsContinua a leggere “Open the umbrellas!”

The myth and the veil of South Africa anti apartheid democracy is cracking down

South Africa protests began when former President Jacob Zuma has been condemned guilty by Suprem Court for corruption and imprisoned in jail the 29th June. Zuma was the first Zulu South Africa president. Few days later Zuma’s supporters initiated protests from Guateng and KwaZulu-Natal past Monday. Guateng and KwaZulu-Natal are blacks poor ghetto lands aroundContinua a leggere “The myth and the veil of South Africa anti apartheid democracy is cracking down”

The systemic racism of racial capitalism also kills the young white proletarian

Original italian writing 17-year-old Hunter Brittain was killed by a police sergeant during a routine traffic control on the early morning of 23th June. Young Hunter Brittain was unarmed and had no “suspicious” attitude when his truck was stopped by the police car on Arkansas 89 road. The police sergeant, without any warning or hands-onContinua a leggere “The systemic racism of racial capitalism also kills the young white proletarian”

Il razzismo sistemico del capitalismo razziale ammazza anche i giovani proletari bianchi

Articolo in inglese Hunter Brittain di 17 anni è stato ucciso da un sergente di polizia durante un traffic control di routine durante la mattina presto del 23 giugno.Il giovane Hunter Brittain era disarmato e non aveva alcun atteggiamento “sospetto” quando il suo camion è stato fermato dalla macchina della polizia sulla statele Arkansas 89.Continua a leggere “Il razzismo sistemico del capitalismo razziale ammazza anche i giovani proletari bianchi”

La rivolta di Haifa: un report da un testimone oculare

Gli Shabab, i giovani che combattono per le strade, i ragazzini che erigono barricate contro la polizia e danno fuoco ai cassonetti della spazzatura, sono completamente alienati da ogni forma di forza politica; lavorano in piccoli gruppi informali ed a molti di loro non frega un cazzo della politica. Provengono dagli estremi confini della società palestinese delContinua a leggere “La rivolta di Haifa: un report da un testimone oculare”

La liberazione della Palestina ed Israele nel vortice della crisi generale del sistema capitalista

Quando nei primi giorni di maggio salta la rabbia palestinese di Gerusalemme Est contro il via libera della Corte Suprema di Israele di sfrattare con la forza le famiglie palestinesi dal quartiere di Shaikh Jarrah, per assegnarle ai nuovi colonizzatori israeliani, e scoppiano le violenti proteste presso la moschea di Al Aqsa contro le truppeContinua a leggere “La liberazione della Palestina ed Israele nel vortice della crisi generale del sistema capitalista”

Colombia, Cali, Valle del Cauca: scene di guerra di classe

Colombia, Valle del Cauca, Cali: scene di guerra di classe e la rabbia proletaria si riversa nei quartieri della ricca borghesia bianca! Abbiamo visto in questi giorni il governo Duque, la polizia, l’esercito e le forze paramilitari cercare di domare con la violenza l’improvvisa e spontanea rivolta dei lavoratori, del proletariato meticcio, mulatto (nero), amerindoContinua a leggere “Colombia, Cali, Valle del Cauca: scene di guerra di classe”

L’appello del proletariato della Colombia in rivolta e la reazione del capitalismo globale

Il blog noi non abbiamo patria intende diffondere l’appello dei proletari di Cali e della Valle del Cauca (riportato in fondo) aggiungendo poche note di riflessione sul senso degli accadimenti in atto. La Colombia già attraversata da forti mobilitazioni di massa nel 2019 e poi nell’estate del 2020, di fronte all’incedere della pandemia e dellaContinua a leggere “L’appello del proletariato della Colombia in rivolta e la reazione del capitalismo globale”

Amazon’s victory against unionization in the United States: the reasons of an announced defeat

Rome, 10th april 2021 – Original writing in italian It is useless to procrastinate, the process of organizing Amazon workers at the Bessmer plant in Alabama was clearly defeated by the objective strength of the relations between capital and workers, which corporate Amazon was able to capitalize on. The magazine “The Nation” on April 9thContinua a leggere “Amazon’s victory against unionization in the United States: the reasons of an announced defeat”