La mobilitazione che non c’è e l’aspettativa internazionalista

La foto di copertina, che sta facendo il giro del mondo, ritrae la popolazione di Irpin, città nell’Oblast di Kiev, che si rifugia sotto un ponte ridotto in macerie dai bombardamenti russi. E’ la drammatica immagine dei nostri tempi in cui le masse sfruttate e proletarie cercano rifugio dalla guerra sotto uno scudo costruito dalContinua a leggere “La mobilitazione che non c’è e l’aspettativa internazionalista”

Portland ore 20:00 circa, in un sabato sera qualunque

Le sparatorie del capitalismo: nel nome di Amir Locke, solidarietà a Portland Sabato sera 19 febbraio verso le 20:00, ora locale di Portland. Era programmata questa manifestazione contro l’ennesimo omicidio di un ragazzo nero, Amir Locke, da parte della polizia di Minneapolis il 2 febbraio scorso.Un fatto che ha fatto riemergere la rabbia tra tantiContinua a leggere “Portland ore 20:00 circa, in un sabato sera qualunque”

Perché il socialismo?

Una riflessione di Albert Einstein È consigliabile che chi non è esperto di questioni economiche e sociali si esprima sul tema del socialismo? Credo per una serie di ragioni che lo sia. – Albert Einstein maggio 1949 Premessa Albert Einstein scrive questa sua riflessione sul socialismo nel maggio del 1949, che viene pubblicata nello stesso meseContinua a leggere “Perché il socialismo?”

L’Uragano, il Tornado, il Virus e il Superdome

Quelle che seguono sono alcune considerazioni sul tempo del prima, sul tempo del durante e sul tempo del dopo che segnano la umana caratteristica sociale della prevenzione, della cura e della sicurezza, della convalescenza e della ripresa. Quattro giorni fa l’ennesimo evento naturale ha strapazzato l’America, gli Stati Uniti d’America. Pochi mesi fa fu l’urganoContinua a leggere “L’Uragano, il Tornado, il Virus e il Superdome”

Kenosha, mi dispiace morire

Kenosha, I do mind dying – (Inhabit) traduzione di Noi non abbiamo patria dal testo pubblicato su ill will il 17 novembre 2021 di riflessione e analisi sul processo a Kyle Ritthenhouse. Presentazione di Noi non abbiamo patria Il testo proposto è stato pubblicato da Ill Will ed è del 17 novembre 2021, pochi giorniContinua a leggere “Kenosha, mi dispiace morire”

Allarme anarchici? Contro lo stato sovversivo del modo di produzione capitalistico

Dopo che ieri nel pomeriggio è stato dato risalto alla nuova trama “eversiva anarchica” che ha colpito con provvedimenti cautelari e capi di imputazione gravissimi ai compagni e compagne del “Circolaccio” e della fanzine di contro informazione “Vetriolo”, oggi sulle pagine dei giornali o a tutta pagina si diffonde l’allarme lanciato dai pool dell’anti terrorismoContinua a leggere “Allarme anarchici? Contro lo stato sovversivo del modo di produzione capitalistico”

L’inabilità per la vita nella società capitalista e la necessaria insorgenza rivoluzionaria degli oppressi e sfruttati

Durante le giornate del summit del G20 a Roma convocato sui problemi che riguardano la gravissima crisi climatica abbiamo assistito purtroppo in Italia e nelle sua piazze una decisa nullità politica di critica antagonista e radicale al modo di produzione capitalista, che in questa sua crisi storica mondiale sta spingendo sull’orlo del precipizio l’umanità interaContinua a leggere “L’inabilità per la vita nella società capitalista e la necessaria insorgenza rivoluzionaria degli oppressi e sfruttati”

La accelerazione autoritaria dello Stato ed i “teoremi” repressivi

Nella ingovernabilità della crisi generale capitalistica ed al suo stato marcescente di pandemia sociale La centralizzazione autoritaria dello Stato, che rappresenta gli interessi generali, complessivi ed impersonali del capitalismo e dei potentati finanziari che dominano la società, non disdegna anzi l’uso del teorema eversivo imbastito dalle Procure, dalla Magistratura e dalle forze di polizia diContinua a leggere “La accelerazione autoritaria dello Stato ed i “teoremi” repressivi”