La sconfitta USA in Afghanistan, la Cina e gli sfruttati dall’imperialismo

Mentre gli USA ritirano le truppe, evacuano le basi militari, lasciando in molti casi gli arsenali pieni di arme leggere e pesanti (mitragliatrici da torretta, lanciarazzi, mortai, granate, bombe a mano, esplosivi, mitragliatori e proiettili perforanti il cemento armato) che finiscono nei rifornimenti delle forze militari talebane, la Cina evacua 210 suoi addetti ed ingegneriContinua a leggere “La sconfitta USA in Afghanistan, la Cina e gli sfruttati dall’imperialismo”

L’aggressione violenta del capitale ai lavoratori SI Cobas di Fedex ed il sindacalismo di classe alla prova della crisi capitalistica

Il 12 giugno questo blog ha pubblicato un posto sulla sua pagina Facebook che qui più viene riportato. I fatti di Lodi rappresentano un momento difficile e delicato in cui i lavoratori della logistica e della filiera Fedex si trovano ad affrontare. La fase economica del capitale in cui si confronta la lotta operaia nellaContinua a leggere “L’aggressione violenta del capitale ai lavoratori SI Cobas di Fedex ed il sindacalismo di classe alla prova della crisi capitalistica”

La liberazione della Palestina ed Israele nel vortice della crisi generale del sistema capitalista

Quando nei primi giorni di maggio salta la rabbia palestinese di Gerusalemme Est contro il via libera della Corte Suprema di Israele di sfrattare con la forza le famiglie palestinesi dal quartiere di Shaikh Jarrah, per assegnarle ai nuovi colonizzatori israeliani, e scoppiano le violenti proteste presso la moschea di Al Aqsa contro le truppeContinua a leggere “La liberazione della Palestina ed Israele nel vortice della crisi generale del sistema capitalista”

La guerra alla pandemia dell’uomo capitalistico

C’è da fare una premessa e mi scuserà il lettore se è un po’ lunga. Perchè quando si parla di “guerra alla pandemia”, i rapporti oggettivi prodotti dai complessivi rapporti di produzione capitalistici sono essi stessi a determinare se il proletariato puó o non puó sottrarsi dal partecipare alla guerra quale essa sia, guerra alContinua a leggere “La guerra alla pandemia dell’uomo capitalistico”

La guerra agli immigrati e l’anacronistica lotta per la difesa del salario al tempo della crisi e del coronavirus

Il titolo può sembrare assolutamente provocatorio, ma l’emergere di un nuovo mostro proletario dai caratteri meticci, impone l’uso del termine “anacronistico” quando le forme della lotta di classe cui ci si riferisce sono quelle determinate durante lo sviluppo delle forze e dei rapporti capitalistici di tutto un ciclo precedente che ha caratterizzato il vecchio movimentoContinua a leggere “La guerra agli immigrati e l’anacronistica lotta per la difesa del salario al tempo della crisi e del coronavirus”

6 Gennaio 2021 attacco al Capitol: riflessioni dall’America di classe, degli oppressi, anticapitalista e antirazzista

Noi non abbiamo patria propone la lettura attenta di alcuni articoli di riflessione sui fatti del 6 gennaio 2021, che provengono da alcune aree militanti anticapitaliste degli USA. Rispetto a queste analisi Noi non abbiamo patria condivide molte delle cose descritte ed affrontate, benché su altri elementi e sugli scenari a venire questo blog proponeContinua a leggere “6 Gennaio 2021 attacco al Capitol: riflessioni dall’America di classe, degli oppressi, anticapitalista e antirazzista”

Il modo di produzione capitalistico e la questione contadina ieri oggi e domani

di Michele Castaldo – http://www.michelecastaldo.org …Questo passaggio, sia pure fondamentale, si è poi dimostrato solo come propedeutico alla vera questione che ha l’umanità di fronte a sé, cioè il rapporto con i mezzi di produzione e di questo con il resto della natura L’articolo di Michele Castaldo, offre una riflessione circa il bilancio dei precedentiContinua a leggere “Il modo di produzione capitalistico e la questione contadina ieri oggi e domani”

Preludio a una nuova guerra civile

Shemon & Arturo 2 novembre 2020 traduzione italiana a cura di Noi non abbiamo patria dell’originale pubblicato su Ill Will Editions – (testo originale in Inglese) In questo scritto, pubblicato dai compagni di Ill Will Editions, Shemon e Arturo tornano sull’argomento in oggetto alla vigilia della tornata delle elezioni presidenziali. Non si tratta di definire,Continua a leggere “Preludio a una nuova guerra civile”

Ritmo e ritualità: il comporsi del movimento di Portland 2020

Anonimi, Portland 14 ottobre 2020 – originale in inglese Noi non abbiamo patria propone la traduzione di questa riflessione proposta da autori anonimi di Portland ed apparsa su Ill Will Editions il 14 ottobre 2020. Potete leggere in italiano lo stesso articolo sul sito curato dai compagni romani e della sezione dell’Urbe dell’Internazionale Vitalista, conContinua a leggere “Ritmo e ritualità: il comporsi del movimento di Portland 2020”

Donald Trump versione due punto zero (2.0.): origini e natura

Introduzione Sono sempre più frequenti i commenti allarmati degli analisti politici riguardo che cosa farà Trump se dovesse uscire sconfitto dalla sfida elettorale con Biden. Cederà tranquillamente il potere, oppure griderà all’imbroglio elettorale, ricorrerà alla legge marziale ed invocherà l’aiuto ed il sostegno delle milizie armate dei Proud Boys e patrioti bianchi vari? Non soloContinua a leggere “Donald Trump versione due punto zero (2.0.): origini e natura”