From the river to the see, Palestina will be free

Il blog Noi non abbiamo patria propone qui di seguito due suoi recenti post di aggiornamento della reazione di solidarietà internazionale che dagli USA si è espressa a sostegno del popolo e degli sfruttati palestinesi aggrediti dalla escalation colonialista dello Stato di Israele e dei suoi capofila imperialisti che lo sostengno. Soprattutto l’evidenza della rivoltaContinua a leggere “From the river to the see, Palestina will be free”

Colombia, Cali, Valle del Cauca: scene di guerra di classe

Colombia, Valle del Cauca, Cali: scene di guerra di classe e la rabbia proletaria si riversa nei quartieri della ricca borghesia bianca! Abbiamo visto in questi giorni il governo Duque, la polizia, l’esercito e le forze paramilitari cercare di domare con la violenza l’improvvisa e spontanea rivolta dei lavoratori, del proletariato meticcio, mulatto (nero), amerindoContinua a leggere “Colombia, Cali, Valle del Cauca: scene di guerra di classe”

L’appello del proletariato della Colombia in rivolta e la reazione del capitalismo globale

Il blog noi non abbiamo patria intende diffondere l’appello dei proletari di Cali e della Valle del Cauca (riportato in fondo) aggiungendo poche note di riflessione sul senso degli accadimenti in atto. La Colombia già attraversata da forti mobilitazioni di massa nel 2019 e poi nell’estate del 2020, di fronte all’incedere della pandemia e dellaContinua a leggere “L’appello del proletariato della Colombia in rivolta e la reazione del capitalismo globale”

THE CAPITALISTIC MAN WAR AGAINST PANDEMY

published on April 17th 2021 La guerra alla pandemia dell’uomo capitalistico There is a premise to be made and the reader will excuse me if it is a bit long. Because when we talk about the “war”, the objective relations produced by the overall capitalist relations of production are themselves to determine whether the proletariat canContinua a leggere “THE CAPITALISTIC MAN WAR AGAINST PANDEMY”

Italy goes to war in the heart of Africa, Italy is our enemy

published on April 28th 2021 L’Italia va alla guerra nel cuore dell’Africa, l’Italia è il nostro nemico Italians are “good people” in the Sub-Saharian Sahel. This is the business card with which Italian colonialism and Italian imperialism uses to introduce itself in Africa (Libya, Somalia, Ethiopia, Eritrea and now in the border areas such asContinua a leggere “Italy goes to war in the heart of Africa, Italy is our enemy”

L’Italia va alla guerra nel cuore dell’Africa, l’Italia è il nostro nemico

Roma, 28 aprile 2021 Italiani “brava gente” nel Sahel subsahariano. Questo è il biglietto da visita con cui il colonialismo italiano e l’imperialismo italiano si è presentato in Africa (Libia, Somalia, Etiopia, Eritrea e ora nelle zone di sconfinamento quale il Congo e il Sahel), in Medio Oriente (Iraq, Siria, Libano) ed in Afghanistan perContinua a leggere “L’Italia va alla guerra nel cuore dell’Africa, l’Italia è il nostro nemico”

La guerra alla pandemia dell’uomo capitalistico

C’è da fare una premessa e mi scuserà il lettore se è un po’ lunga. Perchè quando si parla di “guerra alla pandemia”, i rapporti oggettivi prodotti dai complessivi rapporti di produzione capitalistici sono essi stessi a determinare se il proletariato puó o non puó sottrarsi dal partecipare alla guerra quale essa sia, guerra alContinua a leggere “La guerra alla pandemia dell’uomo capitalistico”

Amazon’s victory against unionization in the United States: the reasons of an announced defeat

Rome, 10th april 2021 – Original writing in italian It is useless to procrastinate, the process of organizing Amazon workers at the Bessmer plant in Alabama was clearly defeated by the objective strength of the relations between capital and workers, which corporate Amazon was able to capitalize on. The magazine “The Nation” on April 9thContinua a leggere “Amazon’s victory against unionization in the United States: the reasons of an announced defeat”

La vittoria di Amazon contro la sindacalizzazione negli Stati Uniti: le ragioni di una sconfitta annunciata

E’ inutile tergiversare, il processo di sindacalizzazione dei lavoratori Amazon presso lo stabilimento di Bessmer in Alabama è stato nettamente sconfitto dalla forza oggettiva delle relazioni dei rapporti del capitale con i lavoratori, che la corporate Amazon ha saputo appunto capitalizzare. La rivista “The Nation” il 9 aprile titola “fuochi spenti: un post mortem dellaContinua a leggere “La vittoria di Amazon contro la sindacalizzazione negli Stati Uniti: le ragioni di una sconfitta annunciata”

Primed for Struggle: Organizing Inside Amazon

Non stiamo seduti ad aspettare che qualcuno ci riconosca come sindacato per essere o agire come sindacato. Inoltre, non siamo interessati ai processi legali necessari per essere riconosciuti come sindacato dal governo. (Zama – lavoratore e membro dell’Amazonians United Chicagoland) Il presente articolo riporta l’intervista ad un membro attivista del comitato Amazonians United di ChicagolandContinua a leggere “Primed for Struggle: Organizing Inside Amazon”