Trump chiede alla polizia un approccio più duro contro la rivolta degli sfruttati di tutti i colori!

(Roma, 1 giugno 2020)

Così riporta la stampa internazionale circa la dichiarazioni di Trump in merito alle rivolte degli sfruttati di tutti i colori che stanno scuotendo le città degli Stati Uniti di questi giorni.

Ma come? Dopo aver fatto 4000 arresti, attaccato i manifestanti con violenza (altri due giovani sono rimasti uccisi per mano dei poliziotti in tenuta anti sommossa) messo decine e decine di città sotto l’imposizione del coprifuoco, schierato la Guardia Nazionale per fermare le rivolte, tutto questo ancora non basta? Non basta mettere all’indice i gruppi di sinistra radicale come Antifa sotto la repressione della FBI dichiarandoli come organizzazione terrorista (con quello che ne consegue in termine di arresti e detenzioni illegali)?

E si, perchè lo stesso Trump è stato scortato ieri sera dall’ufficio Ovale all’interno del bunker protetto della Casa Bianca dai servizi di sicurezza, mentre anche la Capitol ed intorno alla White House le vie erano in fiamme.

Perchè a 6 giorni dall’assassinio di George Floyd la protesta di massa non si arrende alla Guardia Nazionale e al coprifuoco.

Sempre il The Guardian titola quest’oggi:
“Il coprifuoco fallisce a contenere una nuova ondata di proteste”

https://www.theguardian.com/us-news/2020/may/31/george-floyd-us-cities-protests-violence-minneapolis-new-york

Ma anche la solidarietà internazionale comincia a farsi notare. In Nuova Zelanda più di 20 mila persone sono scese in piazza oggi per sostenere le proteste della gioventù proletaria negli USA:

Riempiamo la giornata di mobilitazione nazionale del 6 Giugno dei lavoratori indetta dal siCOBAS e da altre forze anticapitaliste anche del contenuto di solidarietà militante alle proteste negli USA.

(Roma, 1 giugno 2020)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: